Palestra digitale del laboratorio permanente “Media allo scoperto"

C’era una volta, una donna che mentre andava a lavorare vide una scritta su un volantino, che diceva “VUOI METTERE FINE AGLI STEREOTIPI ? RIUNIONE VIA RONI 6” .

Lei si recò all’indirizzo indicato e in una grande sala c’ era un incontro tra diverse persone. Parlavano di un mondo possibile, senza differenze e senza pregiudizi.

Ma alcuni uomini tentarono di aggredirla;  la donna riuscì  a scappare, per fortuna.  Qualche giorno dopo,  vide un disabile che non riusciva ad attraversare la strada, dei poveri per strada e dei bambini  piccoli che venivano presi in giro da un gruppetto di bulli : non ce la faceva più a sopportare  queste ingiustizie; cosi decise  di andare dal sindaco per chiedergli di fare qualcosa per un mondo migliore. Denunciò anche la tentata aggressione e qualche giorno dopo seppe che quegli uomini erano stati identificati e arrestati.

Un mondo senza discriminazioni e violenze è possibile, dobbiamo impegnarci per raggiungere questo sogno.

 

di Alessandro, allievo della Classe 1C Scuola Secondaria di Primo Grado “Galileo Galilei” – Sasso Marconi, Laboratorio “Abbasso il conflitto! Diverso da chi?”, nell’ambito del progetto “Donne fuori dall’angolo”, sostenuto dalla Regione Emilia Romagna Bando Pari Opportunità 2020.

About the Author

Related Posts

Associazione Culturale Youkali APS porta avanti per il biennio 2021/2022 il progetto “Donne fuori...

Quattro audiofiabe da ascoltare a cura di Associazione Culturale Youkali APS realizzate con 4...

“È possibile avere una casa per tutti e tutte a Bologna?“. È una domanda sempre più ricorrente, ma...