Palestra digitale del laboratorio permanente “Media allo scoperto"

Bologna celebra il 40 ° anniversario della fiera internazionale di arte moderna e contemporanea. Un evento imperdibile che affascina migliaia di persone dal 1974 per mostrare gli artisti più interessanti del nostro periodo.

Dal 29 Gennaio al primo Febbraio ogni singolo mattone della “città rossa” sarà coperta da un incredibile varietà di performance ed eventi artistici: 221 espositori, di cui 190 gallerie, più di 2000 opere d’arte e 1000 artisti si troveranno all’interno dei padiglioni di Bologna Fiere, mentre il centro della città si prepara all’Art City e alla tanto attesa Notte Bianca.

Grazie all’incredibile entusiasmo delle gallerie, i direttori artistici Claudio Spadoni e Giorgio Verzotti apriranno un nuovo padiglione per Arte Fiera 2016 a completare i padiglioni 25 e 26.

Ancora una volta i visitatori di Arte Fiera potranno ammirare le opere di grandi nomi che hanno dominato la scena dell’arte come Lucio Fontana e Piero Manzoni fino a nomi più recenti quali Enrico Castellani, Dadamaino, Turi Simeti e Paolo Scheggi. I riflettori si accenderanno anche per i più giovani: tutte le gallerie coinvolte in questa edizione di Arte Fiera, infatti, sono state invitate a esporre opere di artisti under 40; una testimonianza fondamentale del ruolo di ricerca, scoperta e valorizzazione di nuovi talenti e nuovi linguaggi espressivi.

Presente anche quest’anno, per la sua terza edizione e nel nuovo padiglione, sarà la sezione Fotografia creata in collaborazione con Foto MIA Fair -Milano Immagine Art Photo Fair e curata da Fabio Castelli.

ART CITY e NOTTE BIANCA

River of Fundament lead image © Hugo Glendinning

River of Fundament lead image © Hugo Glendinning

La quarta edizione di Art City Bologna prevede un ricco programma di eventi e mostre con numerose iniziative culturali e la promozione di musei e luoghi d’arte della città. Ci saranno importanti mostre con iniziative speciali organizzate dalle più importanti gallerie d’arte contemporanee di Bologna senza tralasciare spazio ad attività per famiglie curate dal MaMBO. Rinnova anche il celebre appuntamento con ART CITY Cinema grazie alla consolidata collaborazione con la Fondazione Cineteca di Bologna, che offre una selezione di proiezioni che esplorano lo sguardo al confine tra cinema e arte con nomi come Mathew Barney. La sua notevole opera River of Fundament aprirà la kermesse al bellissimo Teatro Comunale come prima nazionale di un evento artistico che riunisce cinema, musica, performance e teatro in una grande opera della durata di sei ore.

Durante la  Notte Bianca invece, sarà possibile godere del giorno più lungo dell’anno dedicato all’arte grazie all’apertura straordinaria fino a mezzanotte di numerosi luoghi come l’Accademia di Belle Arti, gallerie, spazi espositivi indipendenti, edifici storici e negozi.

SETUP

Per concludere questo incredibile week-end artistico è d’obbligo segnalare SetUp, prima mostra indipendente di arte contemporanea di Bologna che quest’anno si colloca tra le eccellenze delle mostre nazionali.

entick-corn79, autostazione bologna

Entik-Corn79, autostazione Bologna

Dal 29 al 31 Gennaio presso la stazione degli autobus SetUp torna con una nuova pelle grazie al progetto speciale Orientamento, in linea con il dibattito in corso sul futuro della street art aperto dai recenti strappi per la futura mostra del trio Ciancabilla-Omodeo-Roversi Monaco. Un’operazione decisa e ben mirata di pittura murale, con l’obiettivo di cambiare la percezione dello spazio, un crocevia di molte destinazioni, melting-pot di culture e varie personalità. Un compito importante nelle esperte mani dei due street artist Corn79 ed ETNIK, un percorso di colori pastello con geometrie e prospettive astratte, per dare carattere e vivacità all’ambiente fino a mettere piede sulla scalinata di SetUp, appositamente ridipinta da 108.

La novità di questa edizione però si trova fuori SetUp, o meglio, nell’atrio: nasce la zona conversazione, che include 18 eventi gratuiti per i visitatori nell’atrio dell’autostazione e la possibilità di ascoltare le puntate speciali di Spazio Coxo su Radio Città Fujiko 103.1 con super ospiti e indagini sul mondo del contemporaneo. Un ulteriore passo verso la libera fruizione della cultura alla quale SetUp 2016 vuole portare un contributo concreto.

About the Author

Related Posts

I bolognesi amano sentir parlare della loro città, dalle origini ad oggi. Mi domando a volte se non...

Spettacolo itinerante in Certosa per il Centenario del Forno del Pane L’Associazione Youkali...

Claudio Longhi, Direttore di Emilia Romagna Teatro Fondazione ai microfoni di Media allo scoperto...