Palestra digitale del laboratorio permanente “Media allo scoperto"

Comunicazione di genere

Fin dall’antichità gli uomini e le donne che seguivano una religione diversa da quella del loro Stato venivano perseguitati,  incarcerati, a volte anche giustiziati oppure erano costretti a pagare dei tributi per rimanere liberi. Ancora oggi dopo tanti secoli, vi sono nel mondo tante persone che  lottano per potere...

A Los Angeles si sta cercando un nuovo Presidente per una grande azienda di borse per donna: la “Rick”. Tutti i presidenti fino ad oggi sono stati uomini, perché se lo fossero state le donne, chi puliva la casa? Chi preparava da mangiare? Chi accudiva i figli? Ci sono degli esami presso l’azienda per scegliere il nuovo...

nel 2030 vivo in un mondo senza stereotipi, senza più differenze tra uomini e donne nè discriminazioni. Non ci sono più lavori da donna o da uomo. In un palazzo alto fino alle nuvole vivono famiglie che si aiutano l’un l’altra. Le donne lavorano e il pomeriggio vengono aiutate dai mariti (anche loro andati al lavoro al...

Un gruppo di gatti bianch randagi si aggirava per i quartieri di una città seminando paura e discordia. Si credevano i gatti più belli e più forti dell’intera città e, per queste ragioni, disprezzavano e aggredivano i gatti di colore diverso dal loro. “Stupidi e orrendi gatti colorati!” Dissero i gatti bianchi...

Tempo fa le donne non venivano rispettate, ma ora noi possiamo cambiare, possiamo aiutare le donne in casa con le faccende domestiche e con il resto. Possiamo aiutare le donne usando parole come poliziotta, pilota, idraulica, pompiera ecc… trasformando al femminile le parole che fino ad oggi sono state usate solo al...

Spero che nel futuro ci sarà più rispetto delle donne e che gli uomini aiuteranno le donne nei lavori di casa e che ci sia più bilanciamento. Le donne devono poter fare lavori che fanno gli uomini  e praticare tutti gli sport come il calcio e il basket. Non è giusto che le donne, anche lavorando di più guadagnino meno...

Mi ricordo che in seconda elementare c’era un bambino appena arrivato. Secondo gli altri era “diverso” da noi per il semplice fatto che era cinese. Poverino non parlava la nostra lingua quindi ovviamente non la intendeva. Tutti lo prendevano in giro: secondo loro era asociale soltanto perchè era senza amici e non poteva...

Tra i risultati del progetto “Portiamo a scuola la comunicazione di genere” realizzato da Associazione Youkali e Tavola delle donne con il sostegno di Regione Emilia Romagna prodotti audio realizzati dalle classi coinvolte nel corso del 2017 Ascolta le interviste e gli spot cliccando sui link Interviste della Classe I B...

Per la campagna “Diverso da chi?“, la classe I E della Scuola secondaria di I grado Guinizelli Carracci di Bologna ha realizzato tre video spot per superare gli stereotipi nei confronti di donne, gay e lesbiche, immigrati. Tre storie per imparare a superare i pregiudizi e ad indossare le storie dell’altro. Buona...

Campagna “Diverso da chi?” “Ragazze e ragazzi è efficiente ma non è differente” Sloogan elaborato di un allievo della classe I F della Scuola Secondari di I Grado Rolandino dè Passaggeri, Bologna, per il laboratorio “Lo sguardo dell’altro, l’incontro con l’altro” nell’ambito del Progetto Educalè cofinanziato con i fondi...