Palestra digitale del laboratorio permanente “Media allo scoperto"

C’era una volta un piccolo scoiattolo che era nato disabile quindi non poteva mai uscire, piangeva e piangeva e gli altri scoiattolo lo sentirono e divennero tristi.

Il giorno dopo gli fecero una sedia a rotelle con le castagne e dei bastoncini, gliela diedero e lo scoiattolo fu molto sorpreso di questo gesto perché non si sentiva più diverso dagli altri.

Così iniziarono a giocare insieme e tutti quanti capirono che essere diversi non è tanto male se hai degli amici su cui poter contare.

Elaborato di Gregorio, alunno della classe I F Scuola Rolandino De’ Passaggeri, Bologna, laboratorio “Lo sguardo dell’altro, l’incontro con l’altro” nell’ambito del Progetto Educalè cofinanziato con i fondi della Legge Regionale 18/2016 “Testo unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell’economia responsabili” e nell’ambito di “Portiamo a scuola la comunicazione di genere” cofinanziato da Regione Emilia Romagna, annualità 2017.

About the Author

Related Posts

reportage a cura di Youkali del progetto Genera- Azioni con capofila Forma Azione in rete di Piazza...

Una volta mentre ero in autobus, una signora chiese ad una ragazza di scendere dall’ autobus poiché...

Una ragazza senegalese salì su un treno che da Bologna era diretto a Milano e si sedette vicino a...

Leave a Reply