Palestra digitale del laboratorio permanente “Media allo scoperto"

In un mondo senza stereotipi, un giorno nacquero due fratelli, di nome Francesco, il maschio e Bianca, la femmina.
Francesco non doveva vestire di blu, ma poteva indossare abiti dei colori che preferiva, senza differenze. Quando diventó un ragazzino, giocava con gli altri ragazzi della sua età, tutti i giochi erano loro permessi, non solo quelli maschili. Quando Francesco divento adulto, sapeva che poteva scegliere il lavoro che voleva. Divenne un poliziotto e conobbe una ragazza, che faceva la veterinaria. Si sposarono ed ebbero due figli.
Anche per Bianca fu lo stesso: diventò una ragazzina libera di scegliere come vestirsi, divertirsi ecc.
Quando Bianca divenne adulta si fidanzó con un uomo d’ affari, lei invece faceva la biologa marina. I due si sposarono ed ebbero un bambino.
Ai loro figli insegnarono a rispettare tutte le persone.

di Iris, allieva della Classe 1C Scuola Secondaria di Primo Grado “Galileo Galilei” – Sasso Marconi, Laboratorio “Abbasso il conflitto! Diverso da chi?”, nell’ambito del progetto “Donne fuori dall’angolo”, sostenuto dalla Regione Emilia Romagna Bando Pari Opportunità 2020.

 

 

About the Author

Related Posts

Questa è la storia di Edmondo. Edmondo per colpa di un incidente rimase senza braccia e gambe, e...

UN VERO UOMO CONQUISTA LA FORZA DEL CUORE NON DELLE MANI. SOLO UN PICCOLO UOMO USA VIOLENZA SULLE...

Gli uomini che colpiscono le donne sono solo persone deboli e senza onore. #stop la violenza #stop...

Leave a Reply